Rutinoscorbin ritirato dalla vendita! È possibile restituire un medicinale acquistato?

Diverse centinaia di lotti di RUTINOSCORBINA sono stati ritirati dalla vendita in conformità con la decisione del principale ispettore farmaceutico del 13 marzo 2014. Cosa fare con la confezione di compresse difettose? È possibile restituire i farmaci dei lotti ritirati?

Come spiega la GIF, il motivo della decisione di ritirare la rutinoscorbina dal mercato era il fatto che uno dei fornitori della sostanza attiva non soddisfaceva gli standard di produzione.

Il produttore del farmaco, GlaxoSmithKline Pharmaceuticals SA, ha informato della violazione della tecnologia di produzione, che ritirerà volontariamente le serie indicate da tutti i punti vendita.

LEGGI >> Dichiarazione GIF e lotti di rutinoscorbina interrotti <<

La rutinoscorbina è un agente molto popolare utilizzato per rafforzare l'immunità del corpo. I polacchi sono particolarmente desiderosi di acquistare Rutinoscorbin nel periodo del raffreddore e dell'aumento dell'influenza. L'ingrediente principale del farmaco è la rutina, un flavonoide che protegge i vasi sanguigni dai danni e combatte i radicali liberi che indeboliscono il corpo.

Secondo l'azienda che attualmente produce Rutinoscorbin, ovvero la società polacca GlaxoSmithKline, negli ultimi 12 mesi sono state vendute in farmacia 14 milioni di confezioni di questo preparato. Ciò significa che i polacchi hanno mangiato 1,2 miliardi di compresse di Rutinoscorbin (fonte: http://wyborcza.biz).

LEGGI >> Attenzione ai farmaci falsificati! Sono disponibili non solo tramite Internet! <<

Lo stesso produttore ha deciso poche settimane prima di ritirare le compresse e le pastiglie di Niquitin. Il motivo erano le deviazioni dagli standard di qualità nel processo di produzione di questi preparati. 125.000 sono scomparsi da farmacie, drugstore e distributori di benzina. confezionamento di popolari aiuti per smettere di fumare.

LEGGI >> NiQuitin ritirato dalla vendita in Polonia. Le serie difettose possono ancora essere acquistate <<

Posso restituire il medicinale acquistato in farmacia?

Il Pharmaceutical Law Act afferma che i medicinali e i dispositivi medici non sono restituibili. Tuttavia, ci sono eccezioni a questa disposizione. Al punto 6 della legge si legge: "la disposizione non si applica a un medicinale e un dispositivo medico restituiti a una farmacia a causa di un difetto di qualità o di erogazione impropria" (articolo 96, paragrafi 5 e 6).

Ciò significa che in caso di richiamo del farmaco da parte di GIF, è possibile richiedere la restituzione del prodotto acquistato.

Vale la pena ricordare che i dispositivi medici sono sempre pubblicizzati presso la farmacia in cui è stato effettuato l'acquisto. Per far valere i tuoi diritti in modo più semplice ed efficace, devi avere con te una prova di acquisto (ad esempio una ricevuta).

Leggi anche: Assistenza medica di emergenza: scegli HED o NPL? TEAM: come e dove richiedere la tessera sanitaria europea? Un dentista gratis: controlla quali denti puoi curare in base alla prescrizione farmaceutica del Fondo Sanitario Nazionale: quando può rilasciare una ricetta un farmacista? Tag:  Bellezza Salute Diverso 

Articoli Interessanti

add